“ ETERNAMENTE GIOVANI – La leggiadria del leggere “ è il tema della serata conclusiva dell’anno accademico 2014-2015, organizzato dalla Università delle Tre Età di Ostuni, che si terrà Venerdì 5 Giugno , con inizio alle ore 18,30. presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale.
Relatore il Prof. Bartolo Anglani, già docente di Letterature Comparate presso l’Università di Bari, che illustrerà il valore dei testi classici non solo nella Letteratura ma più in generale nella vita culturale. Saranno letti brani di autori classici esemplificativi capaci di destare ad ogni rilettura sensazioni e significati nuovi.
Con l’occasione sarà presentato il Premio di Cultura Letterario per la promozione della lettura e della scrittura di Belle Lettere fra i giovani studenti degli Istituti di Istruzione secondaria di 2° Grado istituito dalla Dott.ssa Adele Tanzarella come omaggio alla sua madre che compie i 90 anni e che conserva intatto, da lettrice assidua, l’amore per i libri e per i testi classici in particolare.
“ Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere “ dice giustamente il romanziere Daniel Pennac ed è questo – commenta il Prof. Lorenzo Cirasino, Presidente dell’UNITRE - il senso della serata e del premio che contribuisce a dare nuova linfa a tanta parte della vita dell’Associazione che quest’anno festeggia i 30 anni della propria attività.

 


““ QUIZQUILIA “ è il tema della conferenza che il prof. Franco Liuzzi, docente a contratto di Tecnica della Comunicazione e del marketing presso l’Università di Bari nonché Direttore dell’Agenzia di Comunicazione Mosca Bianca, terrà VENERDI’ 29 Maggio, con inizio alle ore 18,30 , presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni.
L’incontro organizzato dalla Università delle Tre Età in collaborazione con il Rotary Club di Ostuni ha lo scopo di ripercorrere un pezzo importante della storia della televisione italiana , dal 1954 al 1978, non solo in rapporto ad un genere fortunato e diffuso come quello dei quiz (di cui Mike Bongiorno divenne l’icona più conosciuta meritandosi appunto il nomignolo di Quizquilia) ma anche e soprattutto in rapporto al suo ruolo di alfabetizzazione dei telespettatori.
Un tema sempre attuale visto che il genere continua su tutti i canali e a tutte le latitudini e che portò in anni non lontani il nostro buon Ferdinando Sallustio a diventare campionissimo di Passaparola.

 

 

quiz

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

PAESAGGIO AGRARIO E TERRITORIO COSTIERO tra minacce e opportunità “ è il tema della lezione-conferenza, che si terrà VENERDI’ 8 MAGGIO p.v., con inizio alle ore 18.30, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni.
A trattare il tema, che rientra nell’ambito del progetto ‘ Attenzione al Territorio ‘ portato avanti dalla Università delle Tre Età di Ostuni, saranno tre agronomi ed esperti ambientali:  il dr.Pasquale Epifani, responsabile del Settore Ecologia della provincia di Brindisi, il dr. Felice Suma , esperto di biodiversità e valorizzazione del prodotti della nostra terra,e il dr. Ennio Santoro, dell’Agenzia regionale del settore irriguo forestale ad analizzare e approfondire le criticità e le positività del nostro paesaggio agrario e del territorio costiero.
Tanti gli esempi che giustificano l’attualità e l’interesse dell’incontro: da un lato la minaccia della Xilella fastidiosa che mette a rischio il patrimonio millenario dei nostri ulivi, dall’altro l’iniziativa lodevole di Enti ed Associazioni che tende a far riconoscere Patrimonio dell’Unesco la Piana olivetata che va da Monopoli a San Vito ’, da una parte l’erosione del tratto costiero e dall’altro l’azione del Parco delle Dune che ne tutela la morfologia e il paesaggio, da un lato cave abbandonate e spesso luoghi privilegiati per l’abbandono di rifiuti, dall’altro il recupero funzionale di aree e cave dimesse.
“ Insomma una ottima occasione – sottolinea Lorenzo Cirasino, presidente dell’UNITRE – per conoscere meglio i rischi ma anche per le iniziative utili in corso destinate a migliorare lo stato di salute del nostro ambiente “

 


 

Per ALESSANDRO BOSSO sono “ MEGLIO LE FAVOLE “

“ Meglio le favole “ è il titolo del romanzo che sarà presentato, giovedì 30 aprile, con inizio alle ore 17.30, presso la sede dell’UNITRE in via Mons. Luca Mindelli 50/B , a Ostuni dalle Proff. Milena D’Amore e Angela Mangiafico.

Sarà presente l’autore Alessandro BOSSO, nato a Novi Ligure nel 1972, ma residente a Bologna, dove si occupa di sviluppo sostenibile.

Il romanzo ha come protagonista Virginia, costretta a vivere la maternità da sola. Fabio, il suo ex, ha da tempo deciso di sparire per tutti. Attorno a lei tanti amici, una vita da ricostruire e un’altra da accogliere.Attorno a lui, mille storie , incontrate nel corso di un lungo viaggio.
Due vite che sembrano destinate a marciare su binari paralleli. Finchè un giorno Virginia non  prova  a ristabilire un contatto per formulare una specifica, straordinaria, forse scabrosa, richiesta.
Insomma due esistenze segnate dalla precarietà e dalla incertezza che rappresentano il marchio di una generazione.

Bosso

 

 

 

 

 

 

 


 

PAROLE DI CALCE – Percorso attraverso le voci poetiche del dialetto di Ostuni – “ è il tema dell'’incontro di Lunedì 20 Aprile, con inizio alle ore 18,30, presso la Biblioteca Comunale.

Promosso dall’Università delle Tre Età di Ostuni , nell’ambito del progetto ‘ Attenzione alla storia del proprio territorio ‘, l’incontro vedrà come protagonisti il Prof. Bartolo Anglani, docente di Letteratura comparata, e il Prof. Nello Ciraci , autore del libro, chiamati a dialogare sul ricco patrimonio culturale e linguistico della poesia ostunese da don Arcangelo Lotesoriere a Domenico Colucci, da don Pietro Pignatelli a Silvio Carrino, da don Oronzo Paolo Orlando a Tommaso Nobile, da mons. Tamborrino a Nacci.

A declamare alcune delle più significative poesie sarà la Prof.ssa Antonella Colucci.

‘ Una occasione imperdibile – commenta il Prof. Lorenzo Cirasino , Presidente dell’UNITRE, - non solo per rivivere ricordi di vita passata legati alla storia e alla civiltà della nostra terra ma anche per  comprendere il valore della poesia in dialetto attraverso la conoscenza delle regole metriche e prosodiche utili sia a comporre che a leggere la poesia in dialetto.’

 


 

“ Le novità dell’incontro della sonda Rosetta con la sua Cometa “ è il tema della lezione-conferenza che il Prof. Luciano Guerriero, docente presso il Politecnico di Bari e primo Presidente della Agenzia Spaziale Italiana, terrà Venerdì 17 aprile, con inizio alle ore 18, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni.

L’incontro promosso e organizzato in collaborazione dal Liceo “ Calamo-Pepe “ e dall’Università delle Tre Età, con la partecipazione dell’Associazione Amici di Ostuni, fa parte delle attività che il locale Liceo ha inserito nell’ambito della Settimana scientifica e che l’UniTre ha prontamente accolto nel suo Programma dedicato alla trattazione di temi di interesse culturale e scientifico.

Il Prof. Guerriero, che è tra i maggiori esperti di programmi spaziali e componente dell’Accademia Astronautica Internazionale, illustrerà lo scopo e i risultati della missione Rosetta che – come dice il nome ricavato dall’antica stele che permise di decifrare l’antica scrittura egiziana – aveva il compito di studiare la composizione delle comete per ricavare elementi utili a far avanzare la conoscenza  sulle origini del sistema solare.

Al saluto del prof. Gaetano Crepaldi, Presidente dell’Associazione Amici di Ostuni, nonché Presidente della sezione Padovana del CNR, e alla presentazione del prof.Lorenzo Cirasino, Presidente dell’UNITRE, farà seguito la introduzione della Prof.ssa Annunziata Ferrara, Dirigente del Liceo.

rosetta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

‘FRAMMENTI DI STORIA OSTUNESE attraverso gli Archivi capitolari ‘ è il tema della relazione che la dott.ssa Marina Buongiorno terrà Venerdì 27 marzo, con inizio alle ore 18, presso la Biblioteca Comunale di Ostuni.

L’incontro promosso dalla Università delle Tre Età rientra nel filone ‘ Attenzione alla Città e Recupero della memoria storica ‘  e rappresenta un utile contributo metodologico e contenutistico per chi è interessato a scoprire o conoscere le proprie radici storiche e culturali.

Merito della Buongiorno è quello di aver rimesso mano a diversi fondi e serie archivistiche al fine di pervenire ad una prima. parziale ricostruzione delle vicende dell’ archivio storico diocesano di Ostuni, con particolare riguardo alle conclusioni capitolari.

Un lavoro, iniziato a suo tempo dallo storico Ludovico Pepe, continuato da don Luigi Roma  e proseguito da altri, utilissimo per chi vuole consultare più agevolmente fonti importanti della nostra Storia , avvalendosi dei moderni strumenti tecnologici.

Un patrimonio importante – sottolinea Lorenzo Cirasino, Presidente dell’UNITRE, - finalmente accessibile a tutti grazie anche ad una gestione più aperta dell’archivio e al lavoro paziente e generoso di quanti hanno lavorato e contribuito a riordinare l’Archivio e la Biblioteca diocesana.


 

 


 

‘ “ SPERARE NEL MEZZOGIORNO – Vita da medico tra politica e cittadinanza attiva – “  è il racconto autobiografico con cui il dott. Pietro LACORTE traccia il percorso della sua vita spesa nella professione di medico e di cittadino cattolico impegnato sul fronte politico sociale e culturale.

Sarà questo il tema dell’incontro organizzato dall’Università delle Tre Età di Ostuni per Venerdì 20 marzo p.v. , con inizio alle ore 18, presso la Biblioteca Comunale, nell’ambito del filone

“ Attenzione alla storia del proprio territorio “ .

La presentazione è del prof. Giorgio Campanini, storico e sociologo dell’Università di Parma, che svolgerà le proprie riflessioni sul valore della testimonianza del protagonista sul piano etico e filosofico oltre che sul piano storico e culturale.

Interverrà il prof. Lino Prenna , docente di Filosofia dell’Educazione e Scienze sociali, presso l’Università di Perugia , che si soffermerà sui tratti salienti dell’impegno civile e del valore pedagogico di una vita fondata sul rigore morale ma anche sulla visione solidale.

“ Al di là del valore autoreferenziale che può avere il racconto della propria vita – commenta  Lorenzo Cirasino, Presidente dell’UNITRE – l’interesse dell’incontro è dovuto al richiamo di

momenti così significativi della storia di questo territorio che meritano di essere conosciuti o ricordati per valutare insieme i progressi ( o regressi ) fatti negli ultimi 50 anni in questo nostro Mezzogiorno “   

 

20marzo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

LA FORMAZIONE D’ECCELLENZA NEI SETTORI INNOVATIVI ‘ è il tema che la Dott.ssa Manuela Matarrese, esperta del settore, tratterà Venerdì 13 marzo p.v. , con inizio alle ore 17.30, presso la Biblioteca Comunale.

L’incontro,  promosso dall’Università delle Tre Età di Ostuni, vuole richiamare l’attenzione sul ruolo cruciale della scuola e della  formazione per la valorizzazione del capitale umano in un contesto sempre più globalizzato e caratterizzato dall’uso di nuove tecnologie.

Nel corso dell’incontro la relatrice, esperta del settore,  si soffermerà sulle buone pratiche e su progetti concreti realizzati in Puglia in settori ad elevato contenuto tecnologico, che hanno avuto il merito di avvicinare il mondo della scuola a quello dell’impresa, sostenendo la crescita della economia locale e creando opportunità di lavoro e di nuove iniziative imprenditoriali. 

 “ Un tema di grande attualità – sottolinea Lorenzo Cirasino, presidente dell’UNITRE – visto che i destini della buona scuola sembrano essere tornati a far capolino nel dibattito e nell’azione di Governo “


‘Si terrà Venerdì 6 marzo con inizio alle ore 18 presso il Cinema Teatro, col Patrocinio del Comune e la compartecipazione dei Lions e del Rotary, il consueto incontro settimanale organizzato dalla Università delle Tre Età di Ostuni .

La serata vedrà come protagonista la Donna, alla vigilia della Giornata a lei dedicata, con una serie  di riflessioni sulle tante conquiste ma anche sulle tante sconfitte che la donna ha registrato lungo la strada della emancipazione e sulla necessità di riequilibrare i rapporti uomo donna sul piano dei diritti.

Riflessione che culminerà nella Presentazione da parte dell’Associazione “ Folletti e Folli “ del libro di Agota Kristof  “ La Chiave dell’ascensore “ i cui passaggi fondamentali saranno magistralmente recitati e reinterpretati da Antonella Colucci e Dario Lacitignola .

Al saluto del Sindaco Gianfranco Coppola e degli organizzatori, seguirà l’intervento del Prof. Lorenzo Cirasino  che presenterà la serata.

L’ingresso è libero

 


 

DANTE E IL PROGETTO DELLA COMMEDIA ‘ è il titolo della lezione-conferenza che il Prof. Ettore Catalano, ordinario di Letteratura Italiana nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Salento, terrà venerdì 27 febbraio, con inizio alle ore 17,30,  presso la Biblioteca Comunale di Ostuni.

L’incontro promosso dalla Università delle Tre Età prende le mosse dalla ricorrenza dei 750 anni dalla nascita del Sommo Poeta che ha regalato all’Italia e al Mondo una delle opere più rilevanti nella cultura e nella civiltà del nostro Paese ‘ La Divina Commedia ‘.

Un’opera, come poche in tutta la nostra storia, capace di mettere insieme le avventure del pensiero e la ricerca delle conoscenze in tutti i campi : astronomia, mitologia, teologia, patristica, filosofia, tecnica del verso, calibratura della parola ‘ volgare ‘ innalzata a ‘ verbo capace di tutti gli usi ‘, politica, civiltà antiche e moderne, profetismo, ‘ starter all’invenzione ‘ .

“ Un’ottima occasione – ricorda Lorenzo Cirasino , Presidente dell’UNITRE – per una rilettura aggiornata della Commedia Dantesca grazie ad uno degli studiosi più appassionati e a tutto campo della Letteratura Italiana, qual è appunto il Prof. Ettore Catalano, presidente tra l’altro del Comitato brindisino della Dante Alighieri.


“" I TRACCIATI DELLE VIE FRANCIGENE TRA OSTUNI E CAROVIGNO " è il tema della relazione che l'Architetto Ilaria PECORARO terrà Venerdì 20 , con inizio alle ore 17.30, presso la Biblioteca Comunale di Ostuni .

L'incontro promosso dalla Università delle Tre Età, nell'ambito del Progetto ' Attenzione al Territorio e alla sua Storia ' ,   vuole offrire un interessante contributo di conoscenza per la tutela e la valorizzazione di uno dei tanti aspetti storico-culturali che caratterizzano il nostro territorio.

Un tema quanto mai attuale visto tra l'altro l'impegno della Regione Puglia, di concerto con i Comuni interessati, di definire - all'interno  del Programma ' Itinerari Culturali Europei ' - il tracciato del percorso pugliese delle vie francigene e riportare in vita una testimonianza importante della nostra storia allorquando tanti pellegrini, ma anche re e soldati insieme ai mercanti, arrivavano a Brindisi per imbarcarsi per la Terra Santa.     

La validazione regionale del tracciato ufficiale infatti potrà consentire non solo l’esplicito riconoscimento di alcune significative emergenze storiche ed ambientali ma anche le necessarie forme di tutela e fruizione, mediante interventi di messa in sicurezza dei percorsi, al servizio della promozione turistica ad essi correlata.

' Anche per questo - sottolinea il Prof. Lorenzo Cirasino , Presidente dell'UNITRE - risulta particolarmente felice la scelta di affidare la relazione all'Architetto Ilaria Pecoraro, che grazie ai suoi studi storico-artistici e ambientali e alla sua specializzazione in Restauro dei beni architettonici e del paesaggio, della 'Sapienza' di Roma, potrà offrire interessanti spunti di riflessione e stimoli appropriati per una partecipazione attiva alla vita e alle attività della propria comunità '.

 


 

DIALOGO TRA IL CERVELLO E IL SUO IO “ è il titolo della lezione-conferenza che il dr. Luciano PECCARISI, medico neurologo, terrà venerdì 13 febbraio p.v. , a partire dale ore 17.30

Presso la Biblioteca Comunale di Ostuni .

L’iniziativa rientra nell’ambito del Progetto ‘ Conosci Te Stesso ‘, promosso dall’Università delle Tre Età, al fine di favorire una migliore conoscenza e padronanza del proprio organismo a partire dagli organi vitali : in questo caso il cervello che presiede alla formazione e alla interazione dei nostri pensieri e delle nostre azioni.

Il dottor Peccarisi , relatore della serata, profonde ormai da anni il suo impegno di neurologo nello studio e nella divulgazione , attraverso numerosi saggi e libri, di argomenti particolarmente importanti e interessanti sia dal punto di vista medico scientifico che filosofico spirituale.

La semplicità della scrittura, oltre a rendere di facile lettura e comprensione tematiche non semplici, gli ha fatto guadagnare numerosi riconoscimenti tra cui l’ammissione del suo ultimo libro alla fase finale del Premio nazionale di Divulgazione scientifica per il 2014.

La presentazione del relatore e delle questioni oggetto della trattazione sarà curata dal Dr. Franco Sponziello che, nella sua veste di psicologo, avrà il compito di tenere le file del discorso in questo intrigante viaggio dal cervello ala mente .

 


‘ IL PATRIMONIO GEOLOGICO DELLA PUGLIA è il tema della lezione-conferenza che il Prof: Giuseppe Mastronuzzi del Dipartimento di Scienze della Terra  dell’Università di Bari terrà venerdì 30 gennaio, con inizio alle ore 17.30, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni.
L’incontro, promosso dalla Università delle Tre Età, rientra nel progetto “ Attenzione al territorio “ e rappresenta un utile contributo alla conoscenza della storia e delle caratteristiche del territorio pugliese e alla promozione della cultura geologica.
Una sorta di viaggio - attraverso il Gargano, le Murge e il Salento -, alla scoperta delle bellezze e delle fragilità delle Tre Regioni Geologiche tipiche della nostra Regione, reso particolarmente interessante dalla competenza e dalla passione del relatore e dalla proiezione di immagini significative delle geodiversità.
“ Conoscere la storia geologica della propria Terra – commenta Lorenzo Cirasino Presidente dell’UNITRE – significa non solo saper apprezzare il patrimonio naturalistico ma anche  poter offrire un piccolo contributo alle attività di tutela e di valorizzazione delle risorse ambientali e paesaggistiche del territorio.“  

 


 

ULISSE NELLA CULTURA OCCIDENTALE ‘ è il tema della lezione-conferenza che il Prof. Marcello Montanari dell’Università di Bari terrà Venerdì 23 Gennaio, a partire dalle ore 17.30, presso la Biblioteca Comunale di Ostuni.

Come è noto, la figura di Ulisse – indimenticabile e poliedrico eroe omerico - è stata sempre al centro dell’interesse della cultura occidentale, dai tempi di Dante fino ai tanti filosofi e scrittori

che si sono occupati dello sviluppo del pensiero e del soggetto moderno.

Per questo il prof. Montanari , che ha insegnato Storia delle Dottrine Politiche all’Università di Bari, ne ha fatto oggetto di studio e di approfondimento inserendolo tra i personaggi da favola capaci di “ far vedere ciò che occhio umano non ha mai visto “, passando in rassegna il ‘divenire’ delle varie figure di Ulisse nella cultura occidentale - da Horkheimer e Adorno della ‘ Dialettica dell’Illuminismo ‘ a Italo Calvino de ‘ I livelli della realtà in letteratura ‘- e  tracciandone le ragioni della modernità .

“ L’incontro –sottolinea Lorenzo Cirasino Presidente dell’Università delle Tre Età -  s’inserisce nel progetto “ Lettura critica del nostro tempo “ e intende offrire un contributo di riflessione sul sistema di valori e di relazioni che può aiutare l’uomo del 2000 ad affrontare questioni a volte così inedite da mettere in discussione certezze culturali e comportamentali. “ 

 

 



LE REGIONI : QUALE FUTURO ? “ è il tema della relazione che il prof. Francesco Saponaro, già consigliere e amministratore regionale, terrà Venerdì 16 gennaio p.v. con inizio alle ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale per conto della Università delle Tre Età di Ostuni.

Nel momento in cui si sta ridisegnando l’architettura istituzionale – dal sistema bicamerale alle Province – ed è cominciato il conto alla rovescia per la elezione del Presidente della Repubblica, torna particolarmente utile una riflessione sulla storia e sul ruolo che hanno avuto (e dovranno avere) le principali istituzioni repubblicane al servizio dei cittadini.

Le Regioni, in questo contesto, hanno rappresentato sin dal loro nascere (1970) un passaggio storico, politico e amministrativo di grande momento che tanto fece discutere e tanto induce a riflettere ancora oggi .

“ Una buona occasione – commenta Lorenzo Cirasino , Presidente dell’UNITRE – per cercare, con l’aiuto di persona informata sui fatti, risposte meditate alle tante domande che ogni cittadino si pone di fronte ad un sistema politico e istituzionale incapace di riformarsi e di aiutare la nazione ad uscire da una crisi economica senza precedenti. “    

 


 

“ LA RELIGIOSITA’ POPOLARE attraverso le edicole votive di Ostuni e San Michele Salentino “ è il tema della lezione che la Prof.ssa Enza Aurisicchio e Edmondo Bellanova terranno Venerdì 9 gennaio, con inizio alle ore 17.30, presso la Biblioteca Comunale per conto dell’Università delle Tre Età di Ostuni.

L’iniziativa che rientra nell’ambito del Progetto ‘ Recupero della memoria storica ‘ mira a potenziare ed affinare la conoscenza del ricco patrimonio storico-culturale locale ma anche ad approfondire le ragioni e la genesi di una delle modalità con le quali i singoli e la collettività instaurano un rapporto col Divino.

La prof.ssa Enza Aurisicchio, docente di Storia dell’Arte presso il locale Liceo Classico nonché esperta di Storia locale, presenterà gli aggiornamenti del lavoro di ricerca degli ultimi anni seguito all’opera di  catalogazione delle 64 edicole votive situate nell’ambito cittadino effettuata a metà degli anni ’90, mentre Edmondo Bellanova – cultore di Storia locale - , attraverso la proiezione di una ricca documentazione fotografica, illustrerà la presenza e le caratteristiche delle edicole presenti in San Michele Salentino.

“ La conoscenza e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico-religioso -  commenta Lorenzo Cirasino , Presidente dell’UNITRE -  è un obiettivo di grande valore culturale ma anche civile in quanto attraverso questa via si consolida il senso d’identità e si irrobustisce lo spirito di appartenenza ad una comunità e alla sua civiltà “

Di qui l’invito a tutti a partecipare all’interessante incontro che segna la ripresa degli incontri del nuovo anno organizzati dalla Università delle Tre Età.



Programma del secondo trimestre AA 2014-2015

 


FRAGILITA’ E FORZA DELL'’ANZIANO “ è il tema della lezione-conferenza che il prof. Gaetano CREPALDI terrà Venerdì 12 Dicembre , con inizio alle 17.30, presso la Biblioteca Comunale di Ostuni su invito dell’Università delle Tre Età.

I dati scientifici attestano un aumento importante e continuo delle malattie croniche nella popolazione con un incremento esponenziale nell’uso e nel costo dei farmaci. Aumento legato sicuramente a stili di vita poco corretti ( alimentazione, fumo , sedentarietà ) ma anche alla predisposizione a determinate malattie secondo il genere ( osteoporosi nelle donne e malattie cardiache nell’uomo ) nonché alle condizioni ambientali, dall’inquinamento alle sofisticazioni .

Allora che fare ?

La risposta a questa domanda di grande interesse e attualità è affidata ad uno dei maggiori esperti nelle malattie dell’invecchiamento. Il prof. Gaetano Crepaldi, professore emerito di  Medicina Interna all’Università degli Studi di Padova, dirige attualmente il Centro per lo Studio dell’Invecchiamento del Consiglio Nazionale delle Ricerche e come esperto internazionale di nutrizione ha promosso la Fondazione su La Dieta Mediterranea.

“ Un contributo importante – sottolinea Lorenzo Cirasino Presidente dell’UNITRE – per approfondire la conoscenza delle cause che determinano la fragilità ma anche per rafforzare la consapevolezza di come possiamo trovare in noi la forza capace di farci vivere secondo le regole ispirate al principio di MENS SANA IN CORPORE SANO e che portava Madre Teresa di Calcutta ad affermare : “ Quando a causa degli anni non potrai più correre, cammina veloce. Quando non potrai più camminare veloce, cammina. Quando non potrai più camminare, usa il bastone. Però non trattenerti mai ! “.

 


“LA DOPPIA VITA DEI NUMERI “ è il titolo del libro di Erri De Luca cui è ispirato il recital che  Antonella Colucci e Remo Attanasio metteranno in scena Venerdì 5 dicembre con inizio alle ore 17.30, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni.

La rappresentazione, che rientra nel filone delle attività culturali promosse dall’UNITRE,  è finalizzata a migliorare ed affinare la fruizione dell’arte nelle sue diverse manifestazioni – il teatro in questo caso -.

L’interpretazione è affidata a due artisti ostunesi ben noti e apprezzati,  che danno voce  ai due personaggi protagonisti di un breve ma significativo pezzo di teatro napoletano, che risente della grande e inimitabile lezione di Eduardo de Filippo.

‘ E’ Capodanno e Napoli carica le batterie per la pirotecnica finale. In una stanza giocano a tombola in due, fratello e sorella, ma apparecchiano per quattro. E le presenze arrivano da un oltremare del tempo ‘.

“ Una bella occasione – commenta Lorenzo Cirasino,  presidente della UNITRE – per prepararci alle feste di fine anno assistendo ad una lezione di vita , che passa attraverso la tombola narrata,  in cui ragione e cuore si danno battaglia tra incredulità verso i fantasmi e bisogno di sentirli vivi e presenti.”

 

 


 

"MUSICHE ED IMMAGINI PER SOGNARE AD OCCHI APERTI " è il titolo dell’incontro culturale di Venerdì 28 novembre , promosso dall’UNITRE ,  con inizio alle ore 17.30, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale .

Un excursus storico-filmico-musicale, a cura di Mario Pecere e di Davide Saccomanno, esperti rispettivamente di Cinema e di Musica, che parte da ‘ Luci della ribalta ‘ del 1952  per finire con ‘ La Vita è bella ‘ del 1997, accompagnati dalle rispettive ed intramontabili colonne sonore.

Una riflessione sul contributo che il Cinema ha dato e continua a dare alla crescita culturale del Paese non solo con le immagini ma anche con la musica, grazie ai protagonisti del mondo della celluloide – registi ed attori in primis, da Charlie Chaplin a Roberto Benigni  – e ai grandi maestri della musica – da Burt Bacharach o Simon and Garfunkel a Ennio Morione, Nino Rota o Nicola Piovani tanto per citarne alcuni.

“ Insomma – commenta Lorenzo Cirasino presidente dell’UNITRE – si tratta di un bel viaggio capace di farci ripercorrere ,con l’aiuto e la guida sapiente di due esperti di questo mondo, alcuni momenti importanti della nostra vita attraverso flash back carichi di grandi  emozioni ‘


 

Da Lunedì 17 novembre inizia il cineforum presso la Biblioteca Comunale alle ore 16.
Da questo link potete scaricare il programma delle proiezioni fino a Natale.

 


I “ GIARDINI PUBBLICI STORICI DELLA PUGLIA “ è il tema della relazione che l’architetto Giacinto Giglio e la Prof.ssa Enza Rodio terranno Venerdì 21 novembre, con inizio alle 17.30 presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni.

Sarà presentato il Volume di 144 pagine del meritorio progetto sostenuto dalla Regione, coordinato dall’architetto Giglio e voluto da Italia Nostra, che ha censito 103 giardini pubblici della Puglia , catalogandoli e descrivendone le caratteristiche.

 L’iniziativa, che è  promossa dalla Università delle Tre Età di Ostuni nell’ambito del Progetto Attenzione alla Città e al Territorio, offre l’occasione di conoscere la ricchezza del patrimonio ortobotanico esistente nelle nostre Città e di riflettere sull’importanza delle Ville o Giardini Pubblici Comunali dal punto di vista storico e sociale.

“ Richiamare l’attenzione sul verde pubblico non è solo un dovere culturale – commenta Lorenzo Cirasino , Presidente dell’UNITRE – ma soprattutto civile se si pensa che la Villa e in genere tutti gli spazi verdi sono patrimonio di tutti e come tali vanno non solo curati e tutelati adeguatamente ma valorizzati e potenziati per rendere ancora più belle e accoglienti le nostre città “.  


 

LA PUGLIA nella Grande Guerra : soldati e prigionieri    è il tema della relazione che il Prof. Vito Antonio Leuzzi , Direttore dell’Istituto Pugliese di Storia  Contemporanea , terrà Venerdì 14 novembre con inizio alle ore 17.30 , presso la Biblioteca Comunale di Ostuni.

L’iniziativa, che rientra nei tradizionali incontri del Venerdì  promossi dall’Università delle Tre Età di Ostuni, si inserisce nel filone del Recupero della Memoria Storica e intende rievocare, a 100 anni di distanza,  aspetti per alcuni versi inediti della partecipazione della Puglia a quello straordinario evento quale fu appunto la Prima Guerra Mondiale.

“ Grazie alla competenza e alla passione del Prof. Leuzzi,  uno degli Storici pugliesi che ha scavato e continua a scavare in ogni angolo più riposto della nostra Regione per raccogliere piccole e grandi storie e con l’aiuto di testimonianze scritte ed orali - commenta Lorenzo Cirasino Presidente dell’UNITRE – saranno rievocati fatti e circostanze che hanno lasciato tracce indelebili nella vita delle nostre Comunità e nella storia delle nostre Città. “


 

L’'amicizia dall’antichità ai giorni nostri “ è il tema dell'’incontro culturale di Venerdì 7 novembre, con inizio alle ore 17,30, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale, organizzato dall’UNITRE di Ostuni in collaborazione con il Rotary Club – Valle d’Itria Rosa Marina.

Relatrice la Prof.ssa Maria Concetta PIACENTE, docente di Storia e Filosofia, da sempre impegnata brillantemente ed efficacemente a divulgare la straordinaria ricchezza del pensiero filosofico, che nell’area del Mediterraneo ha avuto la sua culla , e che si è sviluppato nel tempo determinando l’innalzamento morale dell’uomo e l’affermazione dei valori  che sono alla base della nostra cultura e civiltà.

La ricorrenza dei 30 anni di attività dell’UNITRE e dei 25 del ROTARY hanno offerto lo spunto per questa collaborazione tra le due associazioni che hanno individuato nell’amicizia l’elemento di forza ed il valore aggiunto dell’associazionismo impegnato in tutti i campi a partire da quello culturale e socioassistenziale. .

“ Un’occasione preziosa – commentano Lorenzo Cirasino e Ferdinando Sallustio a nome dei due sodalizi - per sottolineare il ruolo e l’importanza della cultura come leva non solo per la crescita civile ma anche per la coesione sociale “ .



DOVE VA IL MEDITERRANEO ? “ è il titolo della lezione introduttiva del nuovo anno accademico che l’ Università delle Tre Età di Ostuni inaugura Venerdì 31 Ottobre con inizio alle ore 17.30 presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale.

Relatore il Prof. Franco RIZZI, segretario generale e fondatore dell’UNIMED l’Associazione che riunisce 88 Università dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, che ha insegnato per anni Storia dell’Europa e del Mediterraneo alla Sapienza e alla Università di Roma 3 , autore di diversi saggi tra cui l’ultimo intitolato appunto “ Dove va il Mediterraneo “ presentato a Roma dall’ex Ministro Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio.

 
“ Non poteva esserci tema di maggiore interesse ed attualità - commenta il Presidente Lorenzo Cirasino – ad inaugurare la serie di incontri culturali aperti a tutti che l’UNITRE di Ostuni tiene ogni Venerdì, visti i cambiamenti in atto e gli scenari che si vanno delineando nei Paesi della riva Sud del Mediterraneo.La presenza del prof. Franco Rizzi, che promuove ormai da anni l’incontro e gli scambi culturali tra tutti gli studenti delle Università in particolare di questa parte del Mare Nostrum, rappresenta una opportunità preziosa per approfondire una tematica molto importante “

 



Si apre Venerdì 24 Ottobre, con inizio alle ore 18, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale  il nuovo anno accademico 2014-15 dell’Università delle Tre Età di Ostuni.

Nel corso dell’incontro, il Presidente del Sodalizio prof. Lorenzo Cirasino presenterà il Programma delle Attività Culturali, la prof.ssa Silvana Giovene illusterà la proposta dei Corsi, Laboratori e delle Visite guidate , mentre il Tesoriere Rag. Gino Prudentino illustrerà il Rendiconto Finanziario 2013-14 .

Si tratta del 30° anno di attività dell’Associazione che – come sottolinea il Presidente – riempie tutti di orgoglio e stimola verso traguardi sempre più importanti..

Nata nel 1984 come iniziativa quasi pionieristica a cura di pochi professionisti col nome di UNITEOS , estese la sua presenza tra un gruppo di anziani desiderosi di dar vita ad un cenacolo culturale di alto profilo diventando UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’.

Ma il salto qualitativo e quantitativo si è avuto a partire dalla metà degli anni ’90 dall’idea di allargare la propria base associativa – trasformandola in Università delle TRE ETA’ – e radicare la presenza nella Città con un progetto di formazione ricorrente e permanente sempre più ambizioso.  

Offrire, grazie ad un ricco e qualificato programma, occasioni di approfondimento critico di tematiche legate all’attualità , di attenzione premurosa alla vita e alla storia della nostra Città e del nostro territorio in senso più ampio, di partecipazione feconda e gioiosa a momenti di socialità attraverso l’incontro con l’arte e la natura in tutte le sue manifestazioni più vive ed interessanti .

La Prolusione – che avrà luogo Venerdì 31 Ottobre – è affidata al Prof. Franco Rizzi , docente di Storia dell’Europa e del Mediterraneo , nonché segretario generale della Unione delle Università del Mediterraneo che tratterà il tema “ Dove va il Mediterraneo ? “ tema di stringente attualità .




ANNO ACCADEMICO 2014 -2015


Lettera del Presidente

lettera