“ EUGENIO MARESCA – Un secolo di storia del campanile e della nazione “ è il tema dell’incontro che l’Università delle Tre Età di Ostuni, in collaborazione con la Confraternita della Madonna della Stella, organizza per  VENERDI’ 25 novembre p.v. , con inizio alle ore 17.30 , presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale.
L’incontro, che rientra nell’ambito del Progetto ‘ Attenzione al territorio e alla sua storia ‘ , rappresenta una ottima occasione per ripercorrere , attraverso la presentazione della vita di Eugenio Maresca, frutto di una meticolosa e puntuale ricerca dell’infaticabile Dino Ciccarese, momenti e aspetti della vita economica sociale politica e culturale degli anni compresi tra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento e che riguardano la Puglia ma anche l’intero Paese.
Eugenio Maresca, vissuto infatti tra il 1861 e il 1955, è stato fra i protagonisti della storia della nostra Città  e , nelle vesti di Parlamentare del Regno, degno rappresentante della gente del Collegio Ostuni-Ceglie-Francavilla  – nel primo decennio del Novecento.
Della sua vicenda umana e politica, della sua poliedrica personalità,  dei suoi interessi multiformi che lo portano in giro per il mondo dall’America alla Cina , ne parlano cultori ed esperti di tutto rilievo. In particolare Rosario Jurlaro racconterà di ‘ Maresca come in un romanzo ‘ , Paola Loparco illustrerà i suoi  ‘ Studi a Spello e a Napoli ‘, Saverio Cartellino il ‘ Viaggio In USA e il periodo Tranese ‘ , mentre Giacomo Mindelli si occuperà dei ‘ Mandati Parlamentari 1900/1908 ‘ e Viaggio in Estremo Oriente “ , Michele Ciracì si intratterrà su “ Impegno per Ceglie e tronco ferroviario Ceglie- Locorotondo “ ed infine Gianmichele Pavone su “ Partito Popolare, Fascismo, II Guerra Mondiale “.
Il saluto del Sindaco Gianfranco Coppola e la presenza di Giacomo Carito della Società di Storia Patria di Puglia e di Vincenzo Cappelletti, nipote del Maresca, Direttore per oltre un quarto di secolo dell’Enciclopedia Treccani contribuisce a dare ulteriore lustro alla serata.
‘ Un ‘ottima occasione– commenta Lorenzo Cirasino Presidente dell’UNITRE – non solo per conoscere un illustre personaggio pubblico della nostra Città ma anche per rimettere insieme tasselli importanti per (ri)costruire il nostro passato e comprendere meglio il presente ‘.