‘ BONASFORZA duchessa di Bari e regina di Polonia ‘ è il tema della relazione che la prof.ssa Angela Campanella terrà Venerdì 3 marzo 2017, con inizio alle ore 17.30, presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni.
L’incontro, organizzato dalla Università delle Tre Età nell’ambito del Progetto ‘Attenzione al Territorio e alla sua Storia‘,  si propone di far conoscere con dovizia di particolari la storia di Ostuni nella prima metà del 1500 attraverso la figura e l’opera di Isabella d’Aragona e di sua figlia Bona Sforza. Un periodo di gran lunga più felice rispetto alla dominazione precedente del Principe di Taranto Del Balzo Orsini, durante la quale il desiderio degli Ostunesi di riscattarsi ed ergersi a libera Università veniva continuamente frustrato.
La prof.ssa Angela Campanella, docente di Materie scientifiche per professione, ma storica e documentarista per passione, ha realizzato numerosi programmi didattici per la RAI, l’IRSSAE e altri Enti culturali dedicandosi per più di 30 anni alla ricerca storica e alla realizzazione di documentari utili alla conoscenza del territorio , dell’arte e dei beni culturali più in generale.
La relazione sarà preceduta dalla proiezione di un documentario biografico realizzato dalla Prof.ssa Campanella dedicato a ‘Bonasforza e al suo tempo‘ e accompagnata dalla lettura di alcune pagine tratte dall’omonimo libro romanzo ad opera di Fabio Saccomanno.
“ Un’ottima occasione  – commenta Lorenzo Cirasino, Presidente dell’UNITRE –  per rivivere un interessante periodo storico della nostra Città e apprezzare la competenza e la passione della Prof.ssa Campanella che  alle donne della Storia nazionale e locale ( tra cui appunto Bonasforza e Delia la donna di Ostuni che simboleggia le comunità paleolitiche del nostro territorio ) ha dedicato tanta parte della sua ricerca. “

Salva